Aggiornamento meteo di martedì 13 aprile 2021

13 Aprile 2021

A cura di OLIMETEO

E DOPO L'AUTUNNO? PRIMAVERA ANCORA ZOPPICANTE.

Stanno per chiudersi questi 4 giorni da pieno Novembre, perfettamente sviluppatisi secondo previsione.
E avevamo accennato ad una RISTABILIZZAZIONE. Che infatti ci sarà, ma sarà un po' traviata da una CIRCOLAZIONE FREDDA IN QUOTA che ci accompagnerà per il resto della settimana e probabilmente inizio della prossima. Spieghiamo in breve e in soldoni a cosa è dovuta tale CIRCOLAZIONE RETROGRADA DA EST:
l'hp oceanica trova un varco per fare PONTE FINO IN SCANDINAVIA, ove si formerà una cella altopressoria. Lungo il bordo orientale di tale cella scorreranno, come lungo un nastro trasportatore, masse d'aria fredda di estrazione continentale (immagine).
È una configurazione, questa, abbastanza rara e più invernale che primaverile. È uno di quei ponti che in pieno inverno richiamerebbe il famigerato Buran. Rara perché è una circolazione antizonale, ovvero anti−planetaria, visto che normalmente nelle nostre latitudini soffiano i venti da ovest (westerlies). Possibile ma ancor più difficile quando il risucchio delle masse fredde avviene dall'entroterra russo−siberiano. Fortunatamente la stagione un po' avanzata e le molte ore di luce controbilanceranno parzialmente questo impulso. Inoltre, tale circolazione non è supportata, al momento, dalla formazione di centri depressionari di rilievo. Qualche "goccia" fredda ronza tra Mitteleuropa e Mediterraneo Occidentale, mentre un altro minimo "caldo" scorrerà lungo il Nordafrica, ma almeno fino a sabato questi movimenti non ci importuneranno granché. Solo al al termine della settimana possiamo supporre un'interazione tra quel minimo africano e l'aria più fredda sovrastante. Ma sono ipotesi fumose per ora.
Riassumendo: PROSSIMI 4 GIORNI TENDENZIALMENTE TRANQUILLI MA FRESCHI PER LA MEDIA DEL PERIODO.

MERCOLEDÌ−SABATO: daremo solo qualche dettaglio, visto che basterebbe quanto già esposto per far chiara la situazione.
Cominceremo a rivedere il sole sin da mercoledì, a parte ultime nubi basse mattutine. Il campo relativo di alta pressione, anche se minato a nord sull'arco alpino e poi a sud dal minimo nordafricano, reggerà e quindi continueremo a vedere il sole, giusto contrastato da qualche nube sparsa a sviluppo diurno tra mercoledì e giovedì (rari e confinati alla cresta appenninica i fenomeni convettivi, ossia qualche piovasco a macchia di leopardo nelle ore centrali, davvero a percentuale minima qui) e poi da velature innocue più o meno spesse tra venerdì e sabato, per richiamo umido dal Nordafrica. Tale quadro dovrebbe resistere fino a sabato e comunque non scaturire grossi guasti anche nell'immediato seguito. Ma vista la distanza, sarà nostro compito informarvi su eventuali variazioni.

TEMPERATURE E VENTI: sempre regime nordorientale dei venti, ma moderati. Con le riaperture si rifarà accentuata l'escursione. Minime intorno agli zero gradi o poco sopra. Massime che recuperano lievemente riportandosi tra venerdì e sabato sui 15−17 gradi. Mercoledì e giovedì sarà difficile superare i 13−14.

  • visualizza news 10 Maggio 2021

    La Cartolina dei Ceri 2021 disponibile in sede

  • visualizza news 08 Maggio 2021

    DISTRIBUZIONE FIACCOLE LUMINARIE 15 MAGGIO E 16 MAGGIO

  • visualizza news 08 Maggio 2021

    Lutto cittadino: la città piange Samuel ed Elisabetta

  • visualizza news 07 Maggio 2021

    NOVENA DI SANT UBALDO

  • visualizza news 07 Maggio 2021

    DISTRIBUZIONE FIACCOLE PER LUMINARIE DEL 15 E 16 MAGGIO IN ONORE DEL PATRONO

« L'Associazione degli eugubini che collabora con gli eugubini!»