Primo weekend di riaperture: cosa cambia per il traffico cittadino

30 Aprile 2021

[riceviamo e pubblichiamo]. Da domani sabato 1 maggio per favorire la fruibilità degli spazi esterni da parte dei clienti delle attività commerciali del centro storico, che dopo i mesi di serrata a causa della pandemia ora per effetto del decreto governativo stanno tornando ad aprire le loro porte, torneranno attive le zone pedonali in Corso Garibaldi e Via Cavour, che saranno chiuse al traffico nei giorni feriali dalle 18 alle 6 e nei giorni festivi dalle 11 alle 6. Il divieto di transito e sosta in Corso Garibaldi interesserà il tratto compreso tra Via Armanni e Via della Repubblica. Nei giorni festivi da domani, 1 maggio, e fino al mese di ottobre, sarà inoltre in vigore il divieto di sosta con rimozione dalle 10 alle 20 in Via dei Consoli, Via Gattapone e Via XX Settembre, nel tratto compreso tra Piazza Grande e il civico 12. E’stato inoltre stabilito da domani 1 maggio e fino al 3 ottobre prossimo anche il divieto di sosta con rimozione dalle 8 alle 20 presso il parcheggio posto al piano primo interrato della Funivia Colle Eletto, ad eccezione dei residenti che, muniti di autorizzazione alla sosta in ZTL, potranno utilizzarlo tutti i giorni. Domani e domenica divieto di sosta con rimozione anche presso il parcheggio regolamentato a disco orario dell’Ex Seminario, ad eccezione dei veicoli muniti di autorizzazione alla sosta in ZTL, dalle 8 alle 20. Tale divieto, in vigore per i giorni festivi, durerà fino al 3 ottobre prossimo.

  • visualizza news 10 Maggio 2021

    La Cartolina dei Ceri 2021 disponibile in sede

  • visualizza news 08 Maggio 2021

    DISTRIBUZIONE FIACCOLE LUMINARIE 15 MAGGIO E 16 MAGGIO

  • visualizza news 08 Maggio 2021

    Lutto cittadino: la città piange Samuel ed Elisabetta

  • visualizza news 07 Maggio 2021

    NOVENA DI SANT UBALDO

  • visualizza news 07 Maggio 2021

    DISTRIBUZIONE FIACCOLE PER LUMINARIE DEL 15 E 16 MAGGIO IN ONORE DEL PATRONO

« L'Associazione degli eugubini che collabora con gli eugubini!»