COMUNICATO STAMPA GRUPPO FINANCO: BILANCIO 2020 OLTRE LE ASPETTATIVE, NONOSTANTE LA PANDEMIA

20 Luglio 2021

[riceviamo e pubblichiamo da ufficio stampa Colacem]. Oggi 19 luglio 2021, le assemblee degli azionisti delle principali società del Gruppo Financo, tra cui Colacem e Colabeton, hanno approvato i rispettivi bilanci di esercizio per l’anno 2020. Si conferma un miglioramento di tutti gli indici del bilancio consolidato rispetto all’anno precedente. Questo nonostante il 2020 sia stato particolarmente difficile a causa della pandemia da Covid−19. Nell’anno il Gruppo Financo ha proseguito il suo impegno sui temi ambientali, mantenendo la sostenibilità al centro di strategie e investimenti aziendali in coerenza con le politiche europee e in collaborazione con le istituzioni pubbliche. Tra gli obiettivi principali la riduzione delle emissioni di CO2 così come indicato dalla stessa Europa. Il fatturato consolidato del Gruppo si è attestato a 536,2 milioni di euro, rispetto a 523,5 milioni del 2019, con un incremento del 2,4%, mentre il margine operativo lordo è stato di 106,1 milioni di euro, 101,3 milioni nel 2019. Il 76% dei ricavi competono alla divisione cemento, il 21% a quella del calcestruzzo, mentre le attività di trasporto e quelle no−core rappresentano il 3% dell’intera attività. I settori diversificati del Gruppo (turismo, autodromo, media) si sono fermati a 10,9 milioni di euro contro i 19,8 milioni del 2019, avendo subito in modo evidente la crisi dovuta all’emergenza pandemica. Su base geografica, il fatturato è stato realizzato per il 58% in Italia e per il 42% all’estero (tra Europa, Africa e America). Il risultato netto di competenza del Gruppo è passato a 19,8 milioni di euro dell’esercizio in esame contro un utile di 10,6 milioni del 2019. L’indebitamento finanziario netto del Gruppo al 31 dicembre 2020 ha raggiunto i 135,4 milioni di euro, in aumento di 11,4 milioni rispetto ai 124,0 milioni di fine 2019. Il patrimonio netto al 31 dicembre 2020 si è attestato a 457,1 milioni contro i 350,1 milioni di fine 2019. Il rapporto indebitamento netto/patrimonio netto è diminuito a 0,31 contro 0,38 dell’esercizio precedente. Gruppo Financo − Company Profile: Il Gruppo Financo è una holding internazionale con circa 2.000 dipendenti, interamente controllata dalle famiglie Colaiacovo, con sede a Gubbio (PG). Nel settore cemento il Gruppo è presente in Italia con Colacem S.p.A., una realtà industriale attiva con sei stabilimenti a ciclo completo, Caravate (VA), Rassina (AR), Gubbio (PG), Sesto Campano (IS), Galatina (LE) e Ragusa. Due centri di macinazione, Spoleto (PG) e Maddaloni. Due impianti per la produzione di predosati, Salone di Roma e Caravate; tre centri di distribuzione, Livorno, Volpiano (TO) e Albenga (SV); quattro terminal portuali, Savona, Malcontenta (VE), Livorno, Ravenna e vari depositi. All’estero il Gruppo è attivo con gli stabilimenti per la produzione di cemento di Tunisi (Tunisia), Sabana Grande de Palenque (Repubblica Dominicana), Lafiteau (Haiti), Balldre (Albania), insieme ai terminal portuali di Alicante e Cartagena (Spagna), Kingston (Giamaica). Nel calcestruzzo preconfezionato Colabeton S.p.A. opera sul mercato nazionale direttamente o tramite aziende partecipate con circa 100 impianti distribuiti in diverse regioni da nord a sud. Il Gruppo Financo è presente anche in settori diversificati quali i trasporti (Tracem e Inba), lo sport (Misano World Circuit), il turistico−alberghiero (Park Hotel ai Cappuccini, Tenuta di Poggiovalle), i media (Umbria TV e TRG), l’assicurativo (Grifo Insurance Brokers) e la produzione di energia da fonti rinnovabili (GreenFin Energy).

  • visualizza news 02 Agosto 2021

    La ceramica eugubina dello Storicismo

  • visualizza news 02 Agosto 2021

    PRESENTATO GUBBIO D.O.C. FEST 2021

  • visualizza news 02 Agosto 2021

    Faggioli su Norma firma il 56° Trofeo Luigi Fagioli

  • visualizza news 31 Luglio 2021

    Aggiornamento meteo di sabato 31 luglio 2021

  • visualizza news 31 Luglio 2021

    A Gubbio motori accesi e sfide annunciate

« L'Associazione degli eugubini che collabora con gli eugubini!»